Archivio per ipermetropia

Miopia o ipermetropia…questo è il problema!

Posted in Oftalmologia with tags , , , , on 4 ottobre 2008 by atlantemedicina

Quanta confusione intorno ai disturbi rifrattivi dell’occhio (ametropie)… se ne parlava ieri in ambulatorio, e ora nel blog! Facciamo il punto della situazione:

Miopia ed ipermetropia

Miopia ed ipermetropia

MIOPIA: L’immagine viene messa a fuoco davanti alla retina perchè il bulbo è più lungo del normale (miopia assiale: l’occhio miope continua a crescere per alcuni anni dopo la pubertà e si stabilizza intorno ai 25-30 anni) o la cornea è troppo curva. Il soggetto ha difficoltà a vedere bene gli oggetti lontani. (Approfondisci o vedi un’animazione in inglese)

IPERMETROPIA: L’immagine viene messa a fuoco dietro la retina perché il bulbo è più corto del normale (ipermetropia assiale), la cornea è troppo piatta, o manca il cristallino (afachia). Il soggetto ha particolare difficoltà nella visione da vicino, ma può anche avere difficoltà (a seconda del grado di ipermetropia o dell’età) nella visione a distanza. Il difetto visivo viene comunemente corretto con l’accomodazione, ovvero ricorrendo al corpo ciliare: il continuo sforzo di accomodazione dà luogo a diversi disturbi che prendono il nome di astenopia accomodativa e che comprendono senso di stanchezza agli occhi, cefalea dopo la lettura, annebbiamento della vista, bruciori oculari, lacrimazione. Inoltre, il marcato sforzo accomodativo può causare uno strabismo.  (MORE)

ASTIGMATISMO: le immagini si formano su diversi piani perché la cornea ha una curvatura irregolare dalla nascita o dopo un intervento chirurgico. Il soggetto vede con difficoltà sia da vicino che da lontano. L’astigmatismo può essere associato agli altri difetti visivi. (MORE)

PRESBIOPIA: progressiva perdita dell’elasticità del corpo ciliare e quindi della capacità accomodativa, con conseguente difficoltà a mettere a fuoco soggetti vicini (tipicamente, le lettere di un testo). Questo difetto si manifesta dopo i 40 anni e progredisce fino a stabilizzarsi intorno ai 55 anni. (MORE)

Infine….il mio sogno! EMMETROPIA: occhio senza difetti rifrattivi, in grado di proiettare sulla retina l’immagine di un oggetto vicino o lontano.
I difetti rifrattivi possono essere corretti con occhiali, lenti a contatto o chirurgia laser.

Annunci