Archivio per adattilia

Anomalie delle dita

Posted in Ortopedia, Semeiotica with tags , , , , , , , on 17 giugno 2013 by atlantemedicina
Mano Simpson

Anomalie delle dita

Come possiamo descrivere le alterazioni grossolane delle dita di mani e piedi? Ecco un piccolo riassunto di cosa potreste trovarvi di fronte:

*ANOMALIE NUMERICHE* (di numero)

Polidattilia: anomalia frequente, soprattutto a livello dei piedi, e caratterizzata da dita in sovrannumero (se 6 dita: esadattilia, se 7: eptadattilia). Il dito in sovrannumero può presentare diversi gradi di sviluppo (da una sola falange, che per lo più origina da un altro dito, sino alla completa duplicazione con tanto di raggio metatarsale/metacarpale proprio).
Oligodattilia: anomalia rara, caratterizzata dall’assenza di una o più dita, talora associata all’assenza del relativo raggio metatarsale/metacarpale.
Adattilia: anomalia molto rara, caratterizzata dall’assenza di tutte le dita di una mano o di un piede.
Sindattilia: anomalia piuttosto frequente, caratterizzata dalla fusione di due o più dita. La fusione, che può essere totale o parziale, può essere limitata alla cute (cutanea), agli strati più profondi del sottocute (fibrosa) o interessare l’osso (ossea).

Anomalie numeriche delle dita

Anomalie numeriche delle dita

*ANOMALIE METRICHE (di dimensione)

– Macrodattilia: eccessivo sviluppo di una o più dita (gigantismo digitale), che può sfociare nella displasia e nella degenerazione maligna.
Microdattilia: caratterizzata da un ridotto sviluppo di una o più dita(ipoplasia digitale). Di solito interessa una sola falange (se la distale: brachitelefalangia; se l’intermedia: brachimesofalangia; se la prossimale: brachibasofalangia), ma a volte si associa anche una ipoplasia del raggio metatarsale/metacarpale corrispondente.
Brachidattilia: caratterizzata da una globale riduzione della lunghezza del dito (per ridotta lunghezza o assenza di una o più falangi o del raggio metatarsale/metacarpale). In questi casi si parla anche di dito retratto.

Anomalie metriche delle dita (Brachidattlia, tratta da  http://ortopedia.over-blog.com)

Anomalie metriche delle dita (Brachidattlia, tratta da http://ortopedia.over-blog.com)

*ANOMALIE ASSIALI (di orientamento spaziale)

Clinodattilia: anomalia frequente caratterizzata da deviazione assiale sul piano orizzontale di un dito o di una falange, in senso mediale o laterale. In questi casi spesso il dito deviato si pone sopra o sotto quello accanto. Se è interessata solo l’ultima falange si parla di clinofalangia.
Camptodattilia: detta anche dita a martello, è un’anomalia caratterizzata da una deformità assiale sul piano sagittale e, in particolare, dall’atteggiamento in flessione di una o più dita provocato dalla rigidità dell’articolazione interfalangea prossimale. Si associa la presenza di una “tendina tegumentaria” alla base del dito.
Dita ad artiglio (o “in griffe): frequente nel piede, caratterizzata da iperestensione dell’articolazione metatarsofalangea con flessione della interfalangea prossimale.
D
ita divergenti: anomalia frequente, spesso a carico dello spazio interdigitale tra primo e secondo dito. La divergenza delle dita deriva dalla divergenza dei raggi metatarsali/metacarpali corrispondenti.
Quinto dito superaddotto: anomalia del piede in cui il quinto dito è iperesteso, addotto e supinato.

Anomalie assiali delle dita

Anomalie assiali delle dita