La gestosi o preeclampsia

L’1% delle gravidanze si può complicare con la gestosi, oggi detta preeclampsia, che è la principale causa di mortalità e morbilità materno-fetale a causa delle sue complicanze.

Placenta

Placenta

E’ la più grave patologia della gravidanza ed è causata da un’alterata formazione della placenta dovuta a cause ignote: la placenta malformata ha una ridotta perfusione, cui risponde rilasciando in circolo dei fattori citotossici che provocano un danno endoteliale diffuso. L’endotelio danneggiato diviene così più sensibile ai mediatori ipertensivi, trattiene meno i liquidi e provoca l’attivazione della cascata della coagulazione, provocando danni diffusi a livello sistemico. Tutto ciò provoca inizialmente proteinuria (con cilindri e globuli rossi nelle urine per il danno renale), ipertensione ed edemi diffusi: si parla in questa fase di gestosi sintomatica o preeclampsia, che può essere caratterizzata dalla presenza anche di uno solo di questi fattori. La gravità della proteinuria e dell’ipertensione sono proporzionali alla gravità della gestosi.

La fase successiva è la preeclampsia grave (o eclampsia imminente), in cui si associano cefalea, disturbi visivi (scotomi, fosfeni, diplopia), disturbi addominali (vomito e dolore epigastrico). In questa fase la proteinuria supera i 2 grammi al giorno, c’è oliguria (500 ml di urina nelle 24 h), aumento della creatininemia e dell’azotemia, e può comparire la sindrome HELLP (emolisi, aumento degli enzimi epatici e ipopiastrinemia).

Infine si può arrivare all’eclampsia convulsiva, in cui la madre ha una o più crisi tonico-cloniche seguite da perdita di coscienza: questa fase sembra essere provocata da una crisi vasospastica improvvisa o da un edema cerebrale repentino. La madre può morire per emorragia cerebrale, edema polmonare, emorragia per distacco di placenta, CID (coagulazione intravascolare diffusa). Il feto, che già soffre per l’insufficienza placentare cronica, può decedere per un distacco di placenta o per attacchi di vasocostriziomne.

La diagnosi si basa sulla clinica e sul riscontro di proteinuria dopo le 20 settimane di gestazione. Le donne in preeclampsia devono essere ospedalizzate per monitorare la situazione fetale e materna ma l’unica vera terapia è il parto. L’ipertensione può essere controllata con antipertensivi (non i diuretici, che riducono troppo la volemia, nè gli ACE inibitori, che agiscono anche sul rene fetale). Mentre per la prevenzione dell’attacco eclamptico è molto efficace il solfato di magnesio, che viene anche utilizzato insieme alle benzodiazepine nell’attacco acuto.
Se la gravidanza ha superato le 35 settimane, si procede col parto (anche vaginale, ma bisogna ricordare che tale stress potrebbe provocare un attacco). Se siamo tra la 24 e la 34, si cerca di portare avanti la gravidanza il più possibile monitorando la velocità di deterioramento fetale e materno e somministrando betametasone per accelerare lo sviluppo dei polmoni fetali. Se la gestante non ha raggiunto le 24 settimane può decidere di interrompere la gravidanza.

Annunci

12 Risposte to “La gestosi o preeclampsia”

  1. Io ho avuto questa teribile malatia, vorrei sapere dopo 7 anni che danni provoca nel organismo la preeclamsia!

  2. atlantemedicina Says:

    Le donne che hanno sofferto di preeclampsia sono a maggior rischio di sviluppo di ipertensione arteriosa: per tale motivo devono tenere sotto controllo la pressione arteriosa onde rilavere precocemente le sue alterazioni ed eventualmente iniziare una terapia medica efficace.

  3. Gianna Says:

    io ho avuto la preeclampsia lieve verso la 26° settimana dopodichè è alla 32° settimana e nato il mio bimbo e sono stata ricoverata per 48 giorni e mi hanno dimesso con preeclampsia grave e diabete gestazionale dopo due anni oltre ad avere problemi di ipertensione lieve mi è stato riscontrato che soffro di sincopi ortostatiche croniche. adesso sono passati quasi 10 anni l’ipertensione è sotto controllo assumo un farmaco a basso dosaggio ma soffro molto di più quando spesso ho crisi di pre-sincopi. Volevo sapere se è stata la gestosi a farmi venire le sincopi? premetto che prima della gravidanza la mia pressione arteriosa è stata piuttosto bassa che alta

  4. atlantemedicina Says:

    Non credo dipenda dalla gestosi..potrebbe dipendere piuttosto dalla terapia antipertensiva.
    In ogni caso, ti consiglio di parlarne con il tuo medico di fiducia.
    Atlante Medicina è un sito di divulgazione scientifica e non di consulti medici. A presto!

  5. vorrei sapere cosa scatena l’edema in gravidanza!!!

  6. valeria Says:

    Anche io ho avuto questo problema, con edema cerebrale riassorbitosi da solo, abbassamento della vista per una ventina di giorni. Mi domando che possibilità ci sia che ricapiti in un’altra gravidanza???

  7. Nel tuo caso (preeclampsia severa) il rischio di ricorrenza con un’altra gravidanza è di circa il 50%. Vedi dati riportati qui: http://www.policlinicogemelli.it/area/?id=2957&s=217

  8. ludimila de oliveira Says:

    Ciao io ho avuto una gestosi con preeclampsia nel 2010 e mi piacerebbe sapere se posso già avere un altro figlio.

  9. Cara Ludimilla, Atlante Medicina è un sito di divulgazione scientifica e non di consulti medici, perciò devi rivolgerti al tuo ginecologo per avere tutte le corrette informazioni del caso. Ad ogni modo è possibile avere altre gravidanze dopo una preeclampsia, ma devi avere presente che le gravidanze successive presentano il rischio di ricorrenza della preeclampsia stessa.

  10. pasquale Says:

    cosa procura la gestosi al feto?

  11. La gestosi severa può provocare una anomala vascolarizzazione della placenta. Una placenta mal funzionante perchè ipoperfusa, di conseguenza, non permette un corretto sviluppo del feto.

  12. valentina Says:

    Ho avuto pre eclampsia nel 2008 e ho partorito alla 34 settimana. Ora sono incinta della seconda femminuccia e sono alla 28 sett, per il momento nessun sintomo di gestosi… speriamo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: