I miei racconti insoliti

Esulo un pò dai post prettamente medici per segnalarvi il blog di Paolo Crespi, un ragazzo di 13 anni che sta raccontanto sul suo blog la sua lotta contro un osteosarcoma. Mi ha colpito moltissimo per il suo grande coraggio e la sua ironia. Ecco il link: http://ilpaolino.blog.tiscali.it.

I miei racconti insoliti

I miei racconti insoliti

E’ giusto e doveroso ricordare sempre che c’è chi è più sfortunato di noi. Un grande bacio a Paolino a tutti gli “sfigati”, come li chiama lui!

"Vado a fare la chemio e torno"

PS: nel corso del 2009 è uscito in libreria “Vado a fare la chemio e torno ” edito da Rizzoli, nel quale Paolo racconta la sua esperienza nell’affrontare il cancro. Parte del ricavato del libro sarà devoluto all’AIRC (Associazione Italiana per la ricerca sul Cancro). Per saperne di più, cliccate QUI.

Advertisements

4 Risposte to “I miei racconti insoliti”

  1. Sono due giorni che vado e vengo per il blog e ogni volta che provo a mettere un commento a questo post mi manca il coraggio…
    Il problema è che ho mille emozioni dentro e nessuna parola per esprimerle.
    L’unica cosa che mi sento di dire è che il nostro impegno verso chi soffre deve essere costante, permanente, indipendentemente dal lavoro che facciamo, l’attenzione verso chi sta male e l’empatia che proviamo è la sola cosa che ci distingue dalle bestie.L’unico modo per dare senso ad una vita il cui destino è già scritto.

  2. atlantemedicina Says:

    Caro Roberto..hai proprio la sensibilità giusta per fare il medico! Nella tua reazione e nelle tue parole riconosco me stessa.
    Di recente una persona speciale mi ha detto che quando si tratta di pazienti pediatrici oncologici l’unica cosa da fare è mantenere la calma, stadiare, curare, dare il massimo e soprattutto sperare, perchè non c’è niente di scontato in questo campo. A tutti noi sta, come giustamente dicevi tu, il compito di stare accanto a chi soffre e dare loro una mano, in tutti i modi possibili.
    Per quanto a volte provare emozioni sia davvero doloroso, sono le emozioni a renderci vivi.

  3. In una domenica noiosissima gironzolo per il Web e mi imbatto in questa pagina.
    Sono il papà di Paolino, “quello dei racconti insolii”.
    Proprio così è giusto definirli racconti insoliti. Abbiamo trascorso ormai un anno in compagnia di questa malattia bestiale. Ne abbiamo viste veramente molte. Ragazzini che lottano, lottano e a volte non ce la fanno! E’ dura quando vedi queste cose.
    Paolo ha terminato le chemio, incrociando le dita sta bene!

    Tra qualche giorno i suoi “racconti insoliti” saranno tutti raccontati in UN LIBRO … perchè siano una porta SPALANCATA per la speranza ad altri sfortunati come lui.

    Vi ringrazio anche se in ritardo. Un abbraccio Pr.

    Continuate a seguirci sul blog … ciao!

  4. atlantemedicina Says:

    Grazie mille per il suo intervento.
    Spero di cuore che Paolino stia meglio e attendo con ansia l’uscita del libro, di cui darò volentieri notizia su questo blog, oltre che nel mio ospedale (sono specializzanda in pediatria). Il coraggio che Paolino dimostra e ha dimostrato in passato può davvero aiutare tanti altri ragazzini nelle sue stesse condizioni e le loro famiglie. La vostra è una testimlonianza importantissima.
    Un caloroso saluto a tutti voi e per quel che può servire, sappiate che vi sono vicina!! Un bacione a Paolino,
    Elisa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: